Navigazione articoli

SEO Copywriter professionista specializzata in tematiche legate al mondo del Web e della tecnologia. La nostra web agency crea siti internet nelle province di Verona, Vicenza, Mantova, Brescia, Trento e province limitrofi. Per visualizzare la mappa attiva i cookie di terze parti clicca su cookie in basso a sinistra. Inviaci un messaggio con la tua richiesta, rispondiamo entro un giorno. Questo sito web utilizza cookie di terze parti. I cookie di terze parti verranno installati solo se il check "Cookie di terze parti" é selezionato e viene premuto il pulsante OK.

Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare. Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando OK dichiari di aver preso visione dell' informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni. Tempo per la lettura 5 minuti.

Avere una buona Sitemap XML è il primo passo verso una corretta indicizzazione dei contenuti del proprio sito web da parte di Google.

La documentazione di Google afferma che le sitemap XML sono utili per "siti Web di grandi dimensioni", per "siti Web con archivi di grandi dimensioni", per "nuovi siti Web con pochi collegamenti esterni" e per "siti Web che utilizzano contenuti multimediali". Sebbene sia facile concordare sul fatto che questo tipo di siti Web trarrà sicuramente il massimo beneficio dall'avere una Sitemap, è altrettanto utile sapere che le sitemap XML sono egualmente vantaggiose per ogni sito indipendentemente dalla dimensione e dalla tipologia.


  1. Migliore app di monitoraggio iPhone 3D.
  2. Top software di tracciamento gratuito.
  3. Ottieni laccesso a qualcuno SMS Elses usando iPad.
  4. Link utili.
  5. Nuovo servizio di monitoraggio gratuito.
  6. Gli iPhone possono essere infettati dai virus??
  7. Prima di tutto, lapp è incredibilmente facile da usare?

Ogni singolo sito web, infatti, ha bisogno che Google sia in grado di trovare facilmente le pagine più importanti e di sapere quando sono state aggiornate l'ultima volta. Che aspetto ha una Sitemap XML? Quando si parla di sitemap, è bene ricordare che tali strumenti sono create esclusivamente per i motori di ricerca e non per gli esseri umani; per questo motivo, il linguaggio utilizzato è particolarmente strutturato e prevede delle imposizioni particolari che consentono al motore di ricerca di indicizzare al meglio i contenuti di un sito web.

Ecco un esempio classico di file sitemap. Inoltre, tale sezione indica la versione di XML e la codifica dei caratteri utilizzata. Per le Sitemap, la versione dovrebbe essere 1. La maggior parte delle sitemap specifica lo standard Sitemap 0. Si tratta di un tag non necessario ma che è preferibile includere per facilitare ulteriormente il lavoro di indicizzazione ai motori di ricerca. I valori sono compresi tra 0,0 e 1,0. Più alto è il valore, più la URL è considerata importante. Il compito di questo tag è quello di dare ai motori di ricerca un'idea della frequenza con cui potrebbero voler riprogrammare l'URL.

Per gli iPhone la situazione è un po' diversa: sebbene iOS generalmente non sia vulnerabile ai virus o a molti tipi di malware, ci sono altre minacce per la sicurezza da cui bisogna proteggere il telefono. Che cosa rende iOS più sicuro? A differenza di Android, le app per iPhone e iPad possono essere scaricate solo tramite l'App Store ufficiale. Questo impedisce al software dannoso di infettare il dispositivo tramite app contraffatte.

Inoltre, le app per iOS sono in modalità "sandbox", il che significa che non possono accedere ai dati di altre app o interferire con il sistema operativo del dispositivo. Anche in Android le app sono eseguite in modalità sandbox, ma l'approccio è meno restrittivo rispetto ad iOS, permettendo alle app di ottenere un maggior controllo sul dispositivo.

Consigli pratici per liberare spazio sul telefono

Inoltre, iOS distribuisce gli aggiornamenti a tutti i dispositivi contemporaneamente, cosa che aiuta a chiudere le falle e a prevenire le vulnerabilità di sicurezza, impedendo agli hacker di sfruttarle. Questo significa che è impossibile che un iPhone prenda un virus? Effettivamente, grazie alle precauzioni di sicurezza di Apple, è molto difficile.

Un iPhone sottoposto a jailbreak è vulnerabile al malware quanto un dispositivo Android. Anche senza il jailbreak del dispositivo, gli utenti degli iPhone sono vulnerabili ad altre minacce per la sicurezza, come phishing, reti Wi-Fi non sicure e furti d'identità.

WhatsApp, come liberare la memoria dello smartphone

Per questo motivo, è consigliabile utilizzare un'affidabile app di protezione mobile per iPhone e iPad, ad esempio AVG Mobile Security. Download per PC , Android , Mac. Download per Mac , Android , PC. Download per Android , PC , Mac. Il malware , come i virus, agisce in modo nascosto.

Scopri la rassegna

Si intrufola nel tuo telefono come un ladro nella notte o anche di giorno, il malware non ha preferenze , resta dormiente finché non lo attivi senza saperlo o ruba silenziosamente almeno di solito le tue informazioni sensibili. Spetta a te prevenirlo e tenere d'occhio i sintomi che potrebbero indicare che il dispositivo è infetto. Ma non preoccuparti: è abbastanza facile verificare la presenza di malware nei dispositivi Android e iPhone.

Se noti un picco improvviso nell'utilizzo dei dati, potrebbe essere un segno che un virus sta eseguendo attività in background nel dispositivo o cercando di utilizzare Internet per trasmettere informazioni dal telefono. Già che ci sei, scopri come mantenere sotto controllo l'utilizzo dei dati nei telefoni cellulari. Per la maggior parte, gli annunci popup sono solo fastidiosi, non dannosi. La buona notizia è che possono essere facilmente bloccati utilizzando un'estensione del browser per il blocco degli annunci o l'app gratuita Opera Browser, che include una funzionalità integrata Blocco ad.

Tuttavia, se vengono utilizzati annunci popup sul tuo dispositivo Android o iPhone anche quando il browser è chiuso, potrebbe trattarsi di adware : popup dannosi causati da malware che sta cercando di sottrarre i tuoi dati. Alcune forme di malware attaccano inviando messaggi SMS a tariffa premium dal telefono, che causano aumenti improvvisi della bolletta telefonica. Ad esempio, nel sono stati identificati i Trojan Ztorg , che eseguivano questa attività, oltre a eliminare i messaggi in arrivo.

Se noti un'app sul telefono che non ricordi di aver scaricato, stai lontano! Le app false sono un sintomo comune della presenza di malware nei telefoni Android e devono essere disinstallate immediatamente. Le attività del malware possono utilizzare molta energia, che di conseguenza accelera lo scaricamento della batteria del dispositivo Android o iPhone. Se la batteria si sta esaurendo più velocemente del solito, la causa potrebbe essere un virus.

I telefoni Android possono essere infettati dai virus?

Anche se la maggior parte dei motivi per cui il telefono si surriscalda è normale e relativamente innocua, è anche possibile che la causa sia un'infezione da malware. Il download di un'app dannosa è il modo più comune in cui il malware Android penetra nel dispositivo. Uno dei più comuni malware Android registrato negli ultimi anni è Hummingbad. Rilevato per la prima volta nel , Hummingbad si è inizialmente diffuso attraverso app store di terze parti, anche se alla fine è riuscito a penetrare in Google Play Store. Il suo scopo principale era quello di indurre gli utenti a fare clic su falsi annunci mobile e Web, al fine di generare entrate per la società pubblicitaria cinese dietro l'attacco, Yingmob.

Il malware installava anche rootkit, offrendo agli hacker il controllo totale sui dispositivi infetti e permettendo loro di scaricare app dannose sul dispositivo senza il consenso del proprietario. Problemi simili sono provocati da altre app false, ad esempio finti giochi come Finger Hockey per Android, che ruba informazioni riservate dei giocatori. Anche se il malware per iOS è molto più raro, non è inesistente. L'aspetto più notevole di KeyRaider è che ha sottratto le informazioni degli utenti da oltre Come se non bastasse, KeyRaider ha crittato i dispositivi di alcuni utenti e ha chiesto un riscatto per sbloccarli operando come un ransomware.

Ma non preoccuparti: ce ne sono molti altri! Sono state identificate altre forme di malware che:. Eseguono la sottoscrizione a servizi a pagamento o inviano messaggi SMS a tariffa premium. Registrano le conversazioni telefoniche e le inviano agli hacker.

ESTRARRE TESTO DA FOTO, PDF E SCREENSHOT, DIRETTAMENTE CON IL CELLULARE - OCR

Comportano addebiti imprevisti, esaurendo rapidamente il traffico dati o causando costi insoliti o non autorizzati per SMS o app. Acquisiscono il pieno controllo del dispositivo attraverso il rooting. Impediscono l'accesso ai file e chiedono un riscatto per renderli nuovamente disponibili.

Quindi, prima di scaricare una nuova app, è meglio verificare che sia sicura. Inoltre, alcune app che risultano pulite al momento del download possono essere infettate dal malware in un secondo momento durante gli aggiornamenti. Per questo è importante non abbassare mai la guardia. Questo è il motivo per cui la maggior parte degli hacker è molto interessata ai kit di sviluppo software, che vengono quindi utilizzati per creare app e anche il motivo principale per cui non è consigliabile eseguire il jailbreak di un iPhone e scaricare app da origini diverse dall'App Store.

Se sospetti che una particolare app sia stata compromessa magari i problemi sono iniziati dopo averla scaricata o esegue il reindirizzamento a pagine Web o all'App Store senza autorizzazione , puoi provare a disinstallarla e vedere se questo elimina il problema. In caso contrario, hai alcune altre opzioni. Questo dovrebbe essere d'aiuto se vengono visualizzati popup o messaggi di "errore" nel browser Safari. Basta passare a Impostazioni e scorrere verso il basso fino alla scheda Safari. Tocca Cancella cronologia e dati dei siti Web. Niente di complicato: tieni premuto il pulsante di accensione del tuo iPhone, attendi che appaia il cursore "Scorri per spegnere", quindi scorri per spegnere il dispositivo.

Per riavviare il telefono, tieni premuto il pulsante di accensione e attendi che venga visualizzato il logo Apple. Fidati, funziona! Se questi metodi non consentono di risolvere il problema, prova a ripristinare il telefono da un backup precedente improvvisamente apprezzi quei continui promemoria sul backup del telefono, non è vero? Se il backup più recente contiene comunque il malware, puoi provare i backup precedenti finché non trovi uno che ne è privo.

Se nessuna di queste soluzioni funziona e non hai alternative, puoi cancellare completamente il dispositivo e ripartire da zero. Ora puoi risorgere dalle ceneri come una fenice. Per prima cosa, è consigliabile non eseguire mail il jailbreak dell'iPhone. Poiché sono le app di terze parti quelle che hanno la maggiore probabilità di mettere a rischio il dispositivo, è importante utilizzare solo quelle disponibili nell'app store di Apple. E parlando di app nell'Apple Store….

Perché non scaricare una speciale app per proteggerti? Anche se è meno probabile che un iPhone prenda un virus, ci sono molte altre minacce in circolazione. Con la nuova app AVG sviluppata appositamente per iOS, puoi assicurarti che le password siano protette e non vengano compromesse, verificare che una rete Wi-Fi sia sicura prima di connetterti e perfino bloccare le foto private in modo che nessuno possa accedervi, anche se il telefono finisce nelle mani sbagliate.

Pronto a provarlo?

Come funziona la Ricerca Google | Centro Ricerca Google

Se noti sul tuo dispositivo uno dei sintomi che abbiamo descritto e sospetti che potrebbe essere stato infettato da un virus, ci sono diversi metodi con cui puoi provare a rimuoverlo. Google Play è pieno di app antivirus che puoi utilizzare per cercare e rimuovere un virus dal telefono. Ecco come eseguire il download e avviare una scansione antivirus tramite l'app gratuita AVG AntiVirus per Android, che analizza in tempo reale le app e i file alla ricerca di potenziali minacce. Passaggio 2: Apri l'app e tocca il pulsante Scansiona.

Passaggio 3: Attendi che l'app scansioni e controlli le app e i file alla ricerca di software dannoso.